Alessio Brugnoli incontra i lettori de Il Canto Oscuro


Parti della macchina differenziale di Charles Babbage,
conservata al London Science Museum
 

Alessio Brugnoli, talentuoso autore del romanzo Il Canto Oscuro, spiega sul suo blog le ragioni che l'hanno spinto ad adottare un approccio nei confronti della tecnologia per certi versi spiazzante, specialmente per un'opera come Il Canto Oscuro, ascrivibile al genere steampunk.

Rispondendo indirettamente alle critiche avanzate da alcuni lettori, Alessio conferma che la mancanza nel testo di una tecnologia particolarmente avveniristica è frutto di una precisa scelta narrativa.

Per chi volesse approfondire l'argomento, questo è il link del post originale pubblicato pochi giorni fa dall'autore.

Approfittiamo dell'occasione per segnalare che hanno anche preso il via le presentazioni del libro, per ora così articolate:

- 30 Maggio, ore 21.00, allo Hula Hoop Club di Roma, in via Luigi Filippo De Magistris 91/93

- 9 Giugno, a Cerreto Laziale, nell'ambito dello Art Festival 2012

Non mancheremo di segnalarvi i prossimi appuntamenti. Perciò, amici lettori, restate sintonizzati.


Archivio