Intervista a Luigi Milani

Un'intervista a Luigi Milani è reperibile sul blog di Antonio Ferrara. Le domande, articolate in un gustoso domanda-risposta, vertono anche sull'attuale dicotomia libro carteceo-digitale (e qui veniamo citati noi di Kipple), mentre altri argomenti di disquisizione girano attorno al puro tema lettararia. Eccovi, cmounque, un estratto della chiacchierata:

Scrivi molti racconti. Li preferisci ai romanzi?
Non necessariamente, anche se il racconto rappresenta sempre una sfida per me, per natura poco incline alla sintesi. Caso ha voluto che in questi ultimi mesi, in attesa dell’uscita del nuovo romanzo, mi dedicassi perlopiù alla scrittura di racconti, spesso di genere fantastico.
Come scrivi? Quando scrivi? Dove scrivi?
Scrivo al computer, ma anche con l’iPad o perfino con l’iPhone, se sono colto dal “sacro fuoco” dell’ispirazione. Quando? La narrativa di solito nel pomeriggio o di sera. La mattina è riservata alle collaborazioni giornalistiche o a lavori di editing e traduzione.

Archivio