Recensione di Parigi Sud V - Beati Lotofagi

Respirare le esalazioni di una cancrena. Miasmi talmente forti che possono bruciare le mucose come un'ustione da aspirazione, rendendo la voce fievole e rauca come quella di una vittima sconvolta. Quell'odore attiva ricordi ancestrali, ricordi che risalgono ad un'era passata. Ricordi di quando i lobi frontali non erano ancora sviluppati. Il nostro retaggio selvaggio, crudele, si riscuote con questo odore di morte e putrefazione. DNA.
http://beatilotofagi.blogspot.it/2014/06/caleb-battiago-parigi-sud-v.html
Sommergendoci di ricordi non vissuti ma incastonati come pietre preziose nel nostro
E' inutile allontanare il lettore ebook dalle nostre narici, ormai quell'odore è dentro di noi e solo dosi elevate di delorazepam potranno rimuovere il senso di angoscia per un luogo in cui il nostro ruolo non risulterà mai definito.
Cannibalismo, pedofilia, stupri, allucinazioni, malattie mortali, ... Una distopia degli orrori. Una cloaca di perdizione. Un paesaggio macabro come un campo di battaglia su cui Caleb Battiago si erge come un visionario conquistatore di menti sconvolte e violate.
Questa è la recensione emozionale che BeatiLotofagi ha redatto relativamente a Parigi Sud V, l'opera di Caleb Battiago edita da Kipple Officina Libraria. L'opera è disponibile, senza DRM, al costo esemplare di 2€, nel formato ePub e Mobi, disponibili entrambi e contestualmente soltanto sul sito Kipple. Vi ricordiamo che la prefazione è di Sergio Altieri.

Archivio