La radiografia in Nero di La danza degli spettri quantistici / L'occhio delle stelle



Luigi Bonaro, nella sezione Radiografie in Nero di Nero Cafè, passa - è il caso di dire - ai raggi X La danza degli spettri quantistici/L'occhio delle stelle, l'ebook edito da Kipple Officina Libraria contenente due dei racconti più rappresentativi del Connettivismo firmati da Sandro Battisti, Giovanni De Matteo e Marco Moretti.

Un estratto dall'esame radiologico:

L’orizzonte tecno-onirico si affaccia prepotente, un viaggio iniziatico rivolto verso il cosmo del sé partendo dal corpo verso lo spirito, mediando attraverso la coscienza. Il fulcro del codice narrativo riguarda la mutazione e l’identità, forte, del protagonista, che viaggia lontano attraverso universi coesistenti, l’angustia della cella, lo spazio infinito della mente. La percezione della trasformazione di kafkiana memoria, il lento esplicarsi di movimenti dilatati, omeriche visioni al limite dell’avvenuta cecità, dolce oblio e veglia violenta, [...] il tema del viaggio e delle “influenze (…) attraverso insospettabili pieghe del continuum…”
Poi, il paradosso scientifico, il controllo molecolare, il corpo che si riorganizza secondo una conoscenza superiore.

E ancora:

Le declinazioni del multiverso si esplicano in uno schema meta-fabulatorio,  rappresentativo della totalità. Il sistema di segni impiegato da questi autori straordinari permette l’esperienza della trascendenza squarciando la notte cosmica, il limite conoscitivo dell’individuo, il superamento dei contorni spazio-temporali. Il futuro non è mai stato così presente come in questi molteplici percorsi intellettuali fra loro interconnessi.




Archivio