Jorge Luis Borges, Doodle e Connettivisti

Oggi ricorre il 112simo annievrsario della nascita di Jorge Luis Borges (nome completo Jorge Francisco Isidoro Luis Borges Acevedo). Lieti che anche Google abbia dedicato il Doodle a uno scrittore di letteratura fantastica, ommaggiamo anche noi questo illustre scrittore che ha dato tanto soprattutto alla letteratura fantastica e alla filosofia. Ha vinto il Premio Nazionale di Letteratura (1957), il Premio Internazionale degli editori (1961), il premio Formentor insieme a Samuel Beckett (1969), il Premio Cervantes insieme a Gerardo Diego (1979) e il Premio Balzan (1980) per la filologia, linguistica e critica letteraria.
Ricordiamo le opere che secondo noi hanno dato tanto anche alla fantscienza: Finzioni (1944), L'Aleph (1949), Il Manuale di zoologia fantastica (1967). Ricordiamo anche il saggio Inquisizioni (1925).
Senza versare fiumi di byte, elenchiamo (da Wikipedia) un elenco delle tematiche affrontate da questo maestro: un freddo elenco, ma molto esplicativo!
La metafora, i libri (e la biblioteca), l'infinito spaziale e temporale, il labirinto, gli specchi, il doppio, le tigri, la rosa, il sogno, gli scacchi, il viaggio, i miti nordici, i duelli dei malavitosi, i temi della colpa, del perdono e del peccato, il paradiso perduto, Dio e le Sacre Scritture, la forma della spada.
Quindi ecco che perché pè considerato un nume tutelare dei Connettivsti (vedi)

Archivio