A cura di Alessio "Galessio" Brugnoli è uscita, su Quaz-Art.it, un'intervista a tutto campo a Francesco "Xabaras" Verso. Ve ne riporto un estratto:

D: La Kipple Officina Libraria, la casa editrice per cui collabori, ha puntato molto ull'editoria digitale, tanto che a dicembre 2010 è stata la prima a vendere più ebook che libri cartacei. Ciò ha implicato la sperimentazione di modelli di marketing alternativi, con i relativi dilemmi.Gli stessi che stanno affrontando gli artisti digitali. C'è chi vende il file originale per stampare n. copie su magliette e chi fa il pezzo unico. A tua sensazione quale è l'approccio di marketing e di distribuzione del prodotto più efficace ai tempi del cyberspazio?

Siamo una “nano” casa editrice, ma puntiamo alla riconoscibilità, all’identità del servizio che offriamo. Vogliamo ritagliarci una nicchia editoriale e per farlo puntiamo sulla trasparenza, senza DRM sulle opere che pubblichiamo, sui prezzi “sociali” per la diffusione delle idee (1 euro i racconti e 5 euro i romanzi), sulla qualità delle idee (selezione e cura editoriale), sul risparmio energetico (non più carta, magazzini, resi di libri e fatture cartacee), sul rapporto diretto tra editore e lettore tramite blog (http://kippleblog.blogspot.com/).

Archivio