Benoit Mandelbrot

si è frattalizzato dentro un buco nero, per riemergere in chissà quale corridoio dimensionale. Un saluto veloce, matematico, a chi ha illustrato sentieri sensati dell'inumano trascendentale.

Archivio